Regolamenti Interni

Regolamento Interno

Ai sensi dell’art. 6 della Legge 3 aprile 2001, n. 142, le diverse tipologie di rapporti lavorativi che si intendono attuare con i soci devono essere disciplinate da un Regolamento Interno.

Tale Regolamento deve essere approvato dall’Assemblea dei soci con le maggioranze previste statutariamente e deve essere depositato entro 30 giorni dall’approvazione alla DPL competente del territorio.

Tale deposito, dando certezza al Regolamento stesso, consente di procedere alla certificazione dei rapporti in esso denunciati.

Conseguenze del mancato deposito del Regolamento Interno

 In caso di mancato deposito del Regolamento la cooperativa non solo dovrà inquadrare i propri soci solo come lavoratori subordinati ma non potrà, altresì, procedere all’elaborazione di “piani di crisi aziendale” e “piani di avviamento delle nuove cooperative” (art. 6, lett. d), e) ed f) legge n.142/2001).

La mancanza di un regolamento interno nella documentazione societaria, può essere causa di mancato rilascio del certificato di Revisione e della conseguente impossibilità, per l’impresa, di partecipare a bandi. Inoltre qualora non si ottemperi alla sua predisposizione, in caso di diffida a seguito della revisione per la cooperativa prevista per legge, è causa di gestione commissariale della società ai sensi dell’art.2545-sexiedecies c.c.

Nel Regolamento dovranno essere espressamente previsti:

  • per i lavoratori subordinati, il richiamo ai CCNL di lavoro applicabili (Contratti Collettivi Nazionali di lavoro per i dipendenti e i soci delle cooperative siglati da UNCI e CISAL);
  • per tutti i lavoratori anche autonomi o di altra tipologia, le modalità di svolgimento delle prestazioni lavorative in relazione all’organizzazione aziendale della cooperativa e ai profili professionali dei soci;
  • il richiamo espresso alle normative vigenti per i rapporti di lavoro diversi da quello subordinato.

Per quanto attiene le cooperative di nuova costituzione, dovrà prevedersi in suddetto Regolamento, l’attribuzione all’Assemblea della facoltà di deliberare un piano di avviamento, alle condizioni e secondo le modalità stabilite in accordi collettivi tra le associazioni nazionali del movimento cooperativo e le organizzazioni sindacali più rappresentative.

Per un servizio personalizzato contatta gli Uffici UNCI:

Tel: 06 6380822 – Fax: 06 630969      E-mail: info@unci.eu